Busto Arsizio-Trentino Rosa, Matteo Bertini: “Si alza ancora l’asticella”

Archiviate con estrema soddisfazione le vittorie ottenute in serie con Brescia e Casalmaggiore, la Delta Despar Trentino si appresta ad affrontare la seconda trasferta consecutiva dopo quella vittoriosa di Cremona. Domenica, con fischio d’inizio alle ore 17 (diretta streaming su LVF TV), le gialloblù di Matteo Bertini, sorprendentemente in vetta alla classifica di serie A1 assieme a Conegliano e Cuneo, faranno visita ad una delle grandi del campionato italiano come la Unet E-Work Busto Arsizio, formazione che annovera tra le proprie fila giocatrici del calibro di Piccinini, Leonardi, Melandri, Gray, Stevanovic e Poulter, oltre alle trentine Rossella Olivotto e Katarina Bulovic.

La Delta Despar Trentino tornerà a calcare il taraflex dell’E-work Arena (ex PalaYamamay), dove il 2 febbraio scorso conquistò il primo e unico grande trofeo della sua giovane storia, ovvero la Coppa Italia di serie A2, sollevata al cielo dopo aver superato nella finalissima l’Omag San Giovanni in Marignano.

QUI DELTA DESPAR TRENTINO. Nessun problema di natura fisica in casa Delta Despar Trentino, dove la settimana è trascorsa senza particolari intoppi e con la possibilità di preparare nel migliore dei modi la trasferta in terra lombarda.

«È inutile dire che si alzerà nuovamente l’asticella – spiega Matteo Bertini, tecnico della Delta Despar Trentino – L’avevo già detto alla vigilia della sfida con Casalmaggiore e sarà così anche in questa circostanza perché andremo ad affrontare una squadra davvero molto forte. Busto Arsizio, tra l’altro, ritroverà la sua alzatrice titolare e l’inserimento in sestetto di Poulter sarà un fattore molto importante per le nostre avversarie, trattandosi di un’atleta che pratica un gioco veloce e preciso e che conosciamo poco.

Per questo dovremo essere bravi a calarci immediatamente nel match e a trovare strada facendo le contromisure al gioco proposto da Poulter. Dal punto di vista mentale vorrei rivedere il medesimo approccio che ha caratterizzato le prime due partite: questa volta sarà probabilmente ancor più difficile, perché troveremo dall’altra parte della rete una squadra che cercherà di aggredirci fin dal primo scambio».

QUI UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO. La Uyba è una delle piazze più importanti e prestigiose del volley nazionale. Fondata nel 1998 previo acquisto del titolo sportivo dal Cistellum Volley di Cislago, al primo tentativo ha
ottenuto la promozione dall’A2 alla A1. Retrocessa però nuovamente nella serie cadetta, ha militato in A2 dal 2000 al 2007, anno in cui ha ottenuto la nuova promozione nella massima serie. L’ascesa prosegue, la Uyba ottiene il primo grande trionfo, la vittoria della Coppa Cev nel 2010, e nel 2011/2012 raggiunge l’apice conquistando la Coppa Italia, lo scudetto e la Coppa Cev.

L’ultimo successo è datato 2018/2019 (terza Coppa Cev in bacheca), mentre lo scorso anno, al momento dell’interruzione per l’emergenza Covid-19, le bustocche avevano centrato il pass per la finale di Coppa Italia, persa con Conegliano, ed occupano il secondo posto in classifica in regular season. In estate una verra e propria rivoluzione: la panchina è stata affidata a Fenoglio, mentre gli arrivi più significativi sono quelli della regista americana Poulter (da Chieri), dell’opposto Mingardi (da Brescia), della laterale canadese Gray (da Scandicci) e delle centrali Olivotto (da Bergamo) e Stevanovic (da Scandicci).

I PROBABILI SESTETTI. Con la rosa al gran completo coach Bertini riproporrà lo stesso starting six visto all’opera nelle prime due uscite stagionali: spazio quindi a Cumino (fresca ex della sfida) in regia, Piani opposto, Melli e D’Odorico in banda, Fondriest e Furlan al centro e Moro libero. Fenoglio dovrebbe rispondere con Poulter al palleggio, Mingardi opposto, Gennari e Gray laterali, Olivotto e Stevanovic al centro e Leonardi libero.

CURIOSITÀ. Quella in programma domenica all’E-work Arena di Busto Arsizio sarà una prima assoluta in gare ufficiali tra queste società. Saranno ben quattro le ex della partita: Trento presenta nel proprio sestetto titolare tre ex “farfalle”, la regista Maria Luisa Cumino, l’opposto Vittoria Piani e la centrale Silvia Fondriest, quest’ultima in forza alla Uyba nel 2015/2016. La quarta ex vestirà la maglia di Busto Arsizio e sarà una trentina doc come Rossella Olivotto, che ha vestito la casacca della Delta ad inizio carriera, in serie B, tra il 2007 e il 2010. Nel roster di Busto troviamo anche un’altra giocatrice trentina, la giovanissima schiacciatrice roveretana Katarina Bulovic, cresciuta nell’Ata Trento prima di accasarsi al Club Italia prima e successivamente all’Unet E-Wok.

ARBITRI. I direttori di gara del match tra Unet E-Work Busto Arsizio e Delta Despar Trentino saranno Alessandro Tanasi e Antonella Verrascina.

INFO TICKET. In vista del match di domenica saranno 700 gli spettatori che potranno accedere agli spalti dell’E-work Arena. Tagliandi in vendita su www.vivaticket.com/it/biglietto/unet-e-work-busto-a-delta-despar-trentino/153012. Per evitare assembramenti, il giorno della gara le casse della E-work Arena
rimarranno chiuse.

Leggi anche:

Aquila Basket Trento-Pallacanestro Reggiana: torna la Serie A alla BLM Group Arena