Trento Calcio, Gementi: “Il nostro compito è tutelare la salute della squadra”

TRENTO CALCIO – Intervistato da Il Corriere del trentino, il direttore sportivo dell’ A.C. Trento Attilio Gementi ha parlato della situazione in casa gialloblù dopo il doppio rinvio delle partite contro Union Feltre e Mestre a causa della positività di un giocatore trentino al Covid-19.

Queste le sue principali dichiarazioni: “Quando la situazione migliorerà giocheremo ogni 72 ore, non c’è altro da fare. Più o meno siamo tutti nella medesima situazione. Il nostro primo compito è quello di tutelare la salute del gruppo gialloblu, seguendo attentamente tutte le regole. Dal punto sportivo è chiaro che c’è grande rammarico“.

Continua Gementi: “Per la seconda volta in pochi giorni non siamo riusciti a giocare nonostante avessimo preparato con grande attenzioni e dedizioni i due impegni. Questo continuo “spezzatino” è sicuramente molto frustrante. Sin dalla scorsa estate sapevamo che sarebbe stata una stagione complicata, ma viverla in prima persona è più difficile del previsto“.

Leggi anche: 

Mestre-Treno Rinviata, è Ufficiale (Serie D 2020-21)

 

Laureato in Comunicazione all'Università degli Studi di Padova, da sempre tifoso dell'Hellas Verona grazie alla passione trasmessa dal padre. Amante del calcio, della politica e della storia, con l'ambizione di poter vivere scrivendo.